Cenni Storici

Posto al confine tra le Vallate del Savio e del Tevere il territorio viene usato in antichità come valico dai popoli Etruschi e Umbri.

Nel periodo medioevale alcuni monaci, tra i quali S.Romualdo e S.Alberico, scelsero le montagne del Fumaiolo per fondarvi Eremi ed Abbazie. 

Durante il 1400 il territorio fu conteso da alcune famiglie locali e nel 1405 gran parte dell'attuale circoscrizione Comunale fu annessa alla Repubblica Fiorentina costituendo la Potesteria più antica della Valle del Savio.

Da quel periodo la storia del comprensorio è legata alle vicende toscane e di Firenze fino al 1923 quando per volontà di Benito Mussolini questa parte di "Romagna Toscana" venne annessa definitivamente alla provincia di Forlì.